FESTIVALETTERATURA DI MANTOVA
SORJ CHALANDON E FRANCES GREENSLADE TRA GLI INVITATI

Da giovedì 8 settembre a sabato 10 settembre cinque appuntamenti per conoscere e incontrare i nostri autori.

  

SORJ CHALANDON

Libri
Chiederò perdono ai sogni, trad. S. Turato | Vai alla Scheda

La quarta parete, trad. S. Turato | Lancio nei giorni del Festival

VENERDÌ 9 SETTEMBRE 2016
21.00 • Chiesa di Santa Paola • € 6,00
evento 147
LA FRAGILE PARETE DELLA PACE
Sorj Chalandon è stato per trent’anni corrispondente e giornalista per Libération,
prima di entrare nella squadra irriverente de Le Canard Enchainé. Ha coperto i
maggiori confl itti del secolo scorso, dal Libano all’Afghanistan e si è trovato più
volte a tu per tu con la guerra. Il suo lavoro di approfondimento e lettura della
questione dell’Irlanda del Nord gli è valso numerosi premi ed è stato oggetto anche
della sua narrativa da Il traditore a Chiederò perdono ai sogni. Nel suo ultimo romanzo
(La quarta parete) ci racconta dei segni che la guerra lascia anche su chi la sfi ora
quasi per sbaglio e ci rivela con un stile potente il valore, a volte dato per scontato,
di vivere in un paese in pace, coltivando le passioni per l’arte e per il teatro. Di come
convivono in lui letteratura e giornalismo parlerà con il giornalista Carlo Annese.
Con il contributo dell’Institut Français Italia.

SABATO 10 SETTEMBRE 2016
11.00 • Chiesa di Santa Maria della Vittoria • € 6,00
evento 174
Sorj Chalandon
DU JOURNALISME A LA FICTION: L’AVEU
Un reporter de guerre n’a pas le droit de dire “je”. Il n’est pas là
pour se mettre en scène, parler de ses émotions, ses colères ou
ses peurs. Un reporter de guerre doit rapporter les émotions, les colères et les
peurs de ceux qu’il observe et interroge. Alors chaque fois qu’il rentre en paix,
il est sidéré et plein de larmes. J’ai choisi la fi ction pour parler de mon désarroi
et laisser couler mes larmes.
Con il contributo dell’Institut Français Italia
L’incontro si terrà in lingua francese senza traduzione.

17.30 • chiesa di Santa Maria della Vittoria • ingresso libero
VOCABOLARIO EUROPEO (vedi p.26)
la parola (d)agli autori
coordina Giuseppe Antonelli
Sorj Chalandon - dal francese, résister: resistere
Elvira Seminara - dall’italiano, grazia

 

FRANCES GREENSLADE

Libri
Il nostro riparo, trad. E. Grassi | Vai alla Scheda

GIOVEDÌ 8 SETTEMBRE 2016
18.30 • Teatro Ariston • € 6,00 •
evento 66
Frances Greenslade con Simonetta Agnello Hornby
SORELLE
des canadiens errants/wandering canadians – focus sulla letteratura canadese
Sono molte le sorelle nella letteratura e tante le storie di famiglia ma il romanzo
d’esordio di Frances Greenslade ha colpito per la forza evocativa dei sentimenti e il
legame ineluttabile tra le protagoniste e la natura circostante. La scrittrice canadese
non ci regala solo un’intensa storia di crescita ma ci immerge nel ricco paesaggio
della British Columbia, la più occidentale delle province canadesi, per alcuni versi
idilliaca, ma segnata anche dall’alcolismo, dalla depressione e dalla minaccia della
disoccupazione. Qui crescono le sorelle de Il nostro riparo e qui torneremo grazie alle
parole di Greenslade e di Simonetta Agnello Hornby, autrice di storie familiari.
Con il contributo di Blue Metropolis Montreal International e The Canada Council for the Arts.

SABATO 10 SETTEMBRE 2016
11.00 • Palazzo Castiglioni • ingresso libero
Frances Greenslade con Federico Taddia
IL LIBRO DEI (MIEI) VENT’ANNI (vedi p.13)
A Bird in the House di Margaret Laurence
A vent’anni i pensieri e i sentimenti aspettano di esplodere. Ma c’è un libro
che può accendere la miccia? Giunto a questo importante traguardo della sua
esistenza, Festivaletteratura ha chiesto consiglio. Venti degli scrittori ospiti alla
ventesima edizione proveranno a raccontare a Federico Taddia - in venti minuti
- il libro dei loro vent’anni, quello che meglio ha interpretato e saputo tradurre in
parole e immagini le aspirazioni, le passioni, il desiderio di futuro che ciascuno
di loro ha provato nella più formidabile delle stagioni della vita. Una piccola
bibliografi a su come si diventa giovani, leggendo.

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s