Si chiama "Geografie sul Pasubio" ed è la prima edizione della Scuola estiva di reportage. Su quella che è stata una montagna di confine nasce un luogo per guardare e raccontare le nuove geografie...
4 giorni di trekking e incontri dedicati al reportage con ospiti nazionali e internazionali da Valerio Pellizzari a Martin Pollack, da Burhan Ozbilici (vincitore del World Press Photo 2017) a Edoardo Camurri...

Sono aperte le iscrizioni.

Prende il via quest'anno la Scuola estiva di reportage “Geografie sul Pasubio”.
Quattro giorni di trekking tra i rifugi e le malghe del Monte Pasubio
(tra Provincia di Trento e Provincia di Vicenza)con incontri dedicati al reportage e al racconto dei luoghi e degli uomini assieme a importanti reporter (e non solo) nazionali e internazionali. Temi caldi, incontri generali e incursioni tra i "ferri del mestiere", domande e risposte aospiti che hanno saputo raccontare in modo nuovo il nostro tempo. Quindi zaino in spalla, camminate (abbordabili e non tecnicamente impegnative) e tante occasioni per discutere e imparare insieme con grandi firme, autori e innovatori. Costo euro 280 (pernottamenti, cene, colazioni, pranzi, guida... e incontri) nel clima informale ed essenziale della montagna.
Maggiori informazioni e iscrizioni al sito www.geografiesulpasubio.it 

Tra gli ospiti di questa prima edizioneil grande fotoreporter turco Burhan Ozbilici, fresco vincitore del World Press Photo 2017Valerio Pellizzari storico inviato del giornalismo italianosui più caldi fronti degli ultimi decenni; Francesco Cataluccio che parlerà della scuola di reportage polacca e degli eredi di Ryszard Kapuściński, Marco Ansaldo inviato di Repubblica per la Turchia, Vaticanista e docente di Giornalismo Estero alla LUISS di Roma;Martin Pollackuno dei maggiori scrittori e reporter dell’Europa centro-orientale e Sandro Orlando- reporter e giornalista per il gruppo RCS e viaggiatore di lungo corso - che ci accompagnerà alla scoperta del reportage di viaggio. Ci sarà anche Edoardo Camurri che con il programma Viaggio nell’Italia del Giro della RAI ha raccontato in modo nuovo e diverso la provincia del nostro Paese. Con lui non poteva mancare l’attore Roberto Abbiatiche ha cesellato una serie di personaggi indimenticabili per l’edizione 2017 del format.
Il progetto è promosso dai cinque Comuni del Pasubio (Posina, Trambileno, Terragnolo, Vallarsa, Valli del Pasubio)in collaborazione con Keller editore.

Il Monte Pasubiosi trova a pochi chilometri da Rovereto e da Schio, a metà strada tra le città di Vicenza e Trento ed è una montagna unica: era ed è una montagna di frontiera – un tempo separava l’Impero austro-ungarico e il Regno d’Italia mentre oggi è divisa tra le province di Trento e Vicenza. Lo stesso monte è praticamente diviso in due: a nord grandi altipiani con prati e alpeggi, a sud un paesaggio lunare ancora profondamente segnato dalle opere della Prima guerra mondiale e pareti verticali che salgono immerse nella tipica vegetazione delle prealpi. Oggi questa montagna di confine diventa luogo per guardare alle molte geografie del mondo, al modo di raccontare luoghi e uomini.

 

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s