TOP

IL GRANDE AMORE DI MIA MADRE, Urs Widmer

Dal 30 marzo è in libreria il terzo romanzo di Urs Widmer edito da Keller editore. Dopo Il sifone blu e Il libro del padre è il turno de Il grande amore di mia madre, un viaggio travolgente e commovente nel cuore e nella dedizione di una donna atttraverso i decenni caldi, drammatici e anche pieni di creatività del XX secolo. La traduzione come per gli altri Widmer è di Roberta Gado.

«Hitler invase la Russia, e mia madre piantava cipolle. Hitler si avvicinò a Mosca. Mia madre coglieva le rape. I carri armati di Rommel inseguirono i carri armati di Montgomery per il Sahara. Mia madre bruciava i rami vecchi, avvolta nel fumo del falò. Hitler raggiunse il Don. Mia madre era tra le file del granturco ormai alto. Stalingrado! Mia madre cucì delle tende nere, le appese a tutte le finestre e controllò da fuori, arrancando nella neve, che davvero non trapelasse luce da qualche fessura. Gli americani presero la Sicilia. Mia madre studiava disperata i pomodori che marcivano senza maturare. Gli americani, gli inglesi, i canadesi e i francesi sbarcarono in Normandia. Mia madre raccoglieva le strisce luccicanti di stagnola dai fagioli. De Gaulle, il più alto di tutti, entrò a Parigi in testa alle sue truppe mentre mia madre dava da mangiare ai conigli. Quando gli Alleati raggiunsero il Reno, mia madre in cantina riempiva i graticci di mele di Boskoop. E quando Hitler, più folle che mai, ordinò l’offensiva delle Ardenne, mia madre stava abbattendo un giovane abete nel bosco – al crepuscolo, il guardaboschi non doveva scoprirla – perché era Natale e lei non aveva mai, nemmeno una volta, passato il Natale senza un albero illuminato dalle candele».

Urs Widmer (1938-2014), figlio del traduttore e critico letterario Walter Widmer, studiò germanistica e romanistica a Basilea, Montpellier e Parigi, conseguendo il dottorato nel 1966 con una tesi sulla letteratura tedesca del dopoguerra.
Prima di dedicarsi interamente alla scrittura lavorò per brevi periodi come editor presso importanti case editrici. Oltre che scrittore fu docente universitario, traduttore (Joseph Conrad, Raymond Chandler) e autore teatrale di successo. Fu insignito di vari premi e le sue numerose opere sono tradotte in una trentina di lingue.

 

Sei un libraio e vuoi chiedere la copia staffetta, o un giornalista interessato a recensire il volume?*

 

COMPILA IL FORM 
Tutti i campi ad eccezione dell’ultimo sono obbligatori

 










— * Cari amici giornalisti, librai, blogger siamo molto felici di poter collaborare. Come potete capire le copie omaggio a disposizione non sono molte. Cercheremo di fare il possibile per accontentare tutti ma talvolta dovremo fare anche delle scelte, magari alternando o ricorrendo a una rotazione.