TOP

ULTIMA NEVE. LA MONTAGNA E IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

È in libreria dal 13 aprile l’ultimo romanzo di Arno Camenisch, il giovane autore svizzero che ha costruito uno specialissimo universo letterario alpino attorno al micro territorio in cui si parla il romancio. Comunità di montagna che conoscono un destino comune a tutte le Alpi: spopolamento, scomparsa, silenzio. Eppure Camenisch riesce a raccontare tutto questo con un mix di ironia, ritmo, humour che tiene sempre il suo narrare a cavallo tra commedia e tragedia.
Nell’ultimo libro “Ultima neve” tornano i temi cari a Camenisch ma un ruolo centrale viene affidato all’attesa della neve o alla sua veloce scomparsa una volta caduta. È la conseguenza del cambiamento climatico che incide in modo particolare i territori alpini.
Un romanzo attualissimo, su un tema che ormai è all’ordine del giorno.

 

Ultima neve è stato scelto come Libro dell’anno dai Librai svizzeri superando in finale l’agguerrita concorrenza di Kent Haruf, Fernando Aramburu e Castle Freeman.

 

Orapronobis, certo che quest’anno il Vecchio lassù se la prende comoda, sacramento, non sarebbe male se cadesse un po’ di neve, dice il Paul e guarda il cielo, ma quel somaro del Pietro si fa pregare e il suo capo ha altri pensieri. Si scherma gli occhi con la mano, ha in testa una cuffia di lana ed è fermo davanti alla baita dello skilift. Il cielo è bluastro come l’acciaio, sta sorgendo il sole. Cosa vuoi farci, una spolverata è ben scesa, prendiamo quel che viene, dice il Georg e si sistema il berretto, vedrai che vien giù ancora qualcosina, purtroppo non sta a noi fare i miracoli. Porta una vecchia giacca da sci e ha un secchio rosso in mano. C’è n’è un velo, almeno, così fa un po’ inverno, una passata di zucchero sulle montagne, mica male, no? L’Onnipotente ha perso coraggio, dice il Paul, o forse dobbiamo chiedergliela in ginocchio ’sta neve…

Sei un libraio e vuoi chiedere la copia staffetta, o un giornalista interessato a recensire il volume?*

 

COMPILA IL FORM 
Tutti i campi ad eccezione dell’ultimo sono obbligatori

 










— * Cari amici giornalisti, librai, blogger siamo molto felici di poter collaborare. Come potete capire le copie omaggio a disposizione non sono molte. Cercheremo di fare il possibile per accontentare tutti ma talvolta dovremo fare anche delle scelte, magari alternando o ricorrendo a una rotazione.