TOP

PERCHÉ IL BAMBINO CUOCE NELLA POLENTA

In libreria trovate la copertina color giallo ammaliante e le parole toccanti di “Perché il bambino cuoce nella polenta” di Aglaja Veteranyi nella traduzione dal tedesco di Emanuela Cavallaro. ISBN 9788899911409, pp 208, € 15,50

Un libro pieno di frasi meravigliose
che potrebbero essere citate
una dopo l’altra.
Jan Faktor
FREITAG

Un romanzo
di insolita levità.
Hans-Peter Kunisch
SÜDDEUTSCHE ZEITUNG

 

La piccola protagonista di questo magico romanzo è figlia di artisti circensi, la sua vera casa sono il tendone di un circo e le tante roulotte che cambiano di paese in paese. Suo padre è clown, acrobata e bandito, ma avrebbe voluto essere una star del cinema mentre sua madre, ogni notte, rimane appesa per i capelli sopra il pubblico e cammina nell’aria. È allora che lei ha paura e teme che alla madre possa accadere qualcosa di brutto.
Solo la sorella maggiore riesce a distrarla da questo pensiero spaventoso, raccontandole un’antica favola romena, quella del bambino che cuoce nella polenta.
Attorno alla paura della ragazzina si alternano i viaggi, le avventure, le emozioni e lo scintillio festoso della vita circense, ma nei pensieri innocenti e colmi di poesia che riempiono le pagine di questo libro la realtà è ben diversa, tra padri che scompaiono, sogni di una casa fatta di mattoni e senza ruote, fughe e il desiderio di un benessere finalmente raggiunto.
Aglaja Veteranyi ci regala un libro toccante, pieno di suoni e frasi memorabili, un incanto in cui il lettore, come la protagonista, si muove tra candore e ironia, tra stupore e senso di una tragedia imminente e possibile. Un grande romanzo sull’infanzia, sulle famiglie, sui sogni e su ciò che sempre portiamo con noi.

VAI ALLA SCHEDA LIBRO