TOP

IL FANTASMA SUL TRONO

Dal 10 luglio trovate in libreria un saggio da cui è difficile staccarsi: scritto benissimo, avvincente, che tocca storie note e molte altre praticamente sconosciute.

IL FANTASMA SUL TRONO
La morte di Alessandro magno e la sanguinosa lotta per il suo Impero
James Romm
ISBN 9788899911355, pp 448, € 22
trad. dall’americano Gabriella Tonoli

Quando nel 323 a.C. Alessandro Magno muore inaspettatamente a Babilonia all’età di 33 anni, il suo impero si estendeva dal mare Adriatico a Occidente fino all’India moderna a Oriente.
Gli intrighi e la violenza, le strategie politiche così come le alleanze, gli omicidi e le guerre che hanno luogo nei successivi decenni possono competere con le più famose tragedie del teatro.
James Romm descrive magistralmente gli eventi drammatici nella lotta per l’eredità del condottiero macedone.
In un’atmosfera spettrale il giovane re si congeda dai suoi più stretti “Compagni”, letteralmente al suo fianco sin dalla tenera età e che con lui avevano conquistato il mondo. Si narra che poco prima di morire abbia deciso di lasciare il suo posto “al più forte”.
Ma chiunque tenti di elevarsi sopra gli altri, si sa, non può farlo senza danno.

E così il grande impero che si estendeva su tre continenti affonda ben presto in una serie infinita di guerre, in cui i membri della famiglia argeade — la casa reale macedone — diventano pedine nelle mani dei Diadochi, gli ex generali di Alessandro, ognuno dei quali cerca di conquistare l’intera posta in gioco.
Nel suo racconto entusiasmante di quegli eventi tempestosi e nei ritratti dei protagonisti, a loro modo devoti, abili e senza scrupoli, James Romm — professore di Letterature classiche al Bard College — è riuscito a dare vita a una vera epopea sul crollo di un impero mondiale e a farci conoscere da vicino alcuni dei pensatori, cronisti, politici e personaggi che hanno segnato la cultura antica sino ai giorni nostri.

 

Nel suo nuovo avvincente lavoro, Il fantasma sul trono, James Romm mescola la verve narrativa di uno scrittore nato all’erudizione dello studioso. Prendendo quella che finora era stata una zona grigia e indistinta della Storia antica un tempo ambito degli specialisti – ossia le lotte movimentate, involute e aspre per la conquista del potere immediatamente successive alla morte di Alessandro Magno –, Romm ha dato vita a un libro che si legge tutto d’un fiato, ricco di sfumature e magnificamente narrato. Per troppo tempo, l’ombra immensa e diffusa proiettata dallo stesso Alessandro ha velato le carriere di coloro che gli gravavano attorno: il nuovo racconto di Romm altera quell’equilibrio, fornendo cammei indimenticabili oltre che oscuri dei generali, amici e parenti del conquistatore morto…
Un libro meraviglioso per chiunque sia interessato alla storia, al potere, o semplicemente a un meraviglioso racconto.
DANIEL MENDELSOHN, AUTORE DI “UN’ODISSEA. UN PADRE, UN FIGLIO E UN’EPOPEA” (EINAUDI)

VAI ALLA SCHEDA LIBRO