Comune di Rovereto
07 May, Friday
14° C
TOP
Image Alt

Libri

SOLDATO TARTARUGA, Melinda Nadj Abonji

16,00

«Un libro che stringe il cuore per la compassione e allo stesso tempo lo allarga, tanto è l’amore che contiene».

NEUES DEUTSCHLAND

 

Traduzione dal tedesco Roberta Gado

Disponibile

Info

Descrizione

PREMIO SCHILLER ZBK

 

«Un libro che stringe il cuore per la compassione e allo stesso tempo lo allarga, tanto è l’amore che contiene». NEUES DEUTSCHLAND

«Un requiem per un Paese scomparso, per i suoi odori, le sue luci, la sua gente». FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG

«Il romanzo è pieno di passaggi altamente poetici». SÜDDEUTSCHE ZEITUNG

 

Zoltán Kertész, un ragazzo con occhi azzurri che non si dimenticano, vive al confine tra Serbia e Ungheria. Da quando è caduto dalla motocicletta del padre non è più lo stesso: sposta sacchi di farina in un retrobottega, cura teneramente i fiori del suo giardino e per il resto passa il tempo riempiendo di parole inventate le caselle del cruciverba. Il suo mondo è tutto lì. Quando, nei primi anni Novanta, la Iugoslavia si dissolve e scoppia la guerra, i militari si presentano a casa per arruolarlo a forza nell’Armata popolare, ma Zoltán non è fatto per il mondo cieco e cinico dell’esercito, non ne comprende il senso e finisce sempre per fare le domande sbagliate nei momenti sbagliati…
Melinda Nadj Abonji ci regala un personaggio indimenticabile e un romanzo toccante che sfida la durezza della guerra con la poesia della lingua. Ci porta a tu per tu con le storie dei semplici e rinnova, nello scenario della più drammatica guerra europea del passato recente, una tradizione letteraria che affonda le sue radici in opere come Il buon soldato Sc’vèik di Jaroslav Hašek o Le botteghe color cannella di Bruno Schulz.
L’innocenza dello sguardo di Zoltán e la sensibilità di sua cugina, tornata nei Balcani per ricostruirne il destino, restituiscono tutta l’assurdità della guerra.

 

AUTRICE

Melinda Nadj Abonji è nata nel 1968 a Bečej in Jugoslavia (oggi: Serbia), in una regione di lingua ungherese al confine con Romania e Ungheria: la Vojvodina. All’inizio degli anni Settanta si è trasferita in Svizzera con la famiglia, a Zurigo, dove vive tuttora. Ha raggiunto la notorietà nei Paesi di lingua tedesca con il romanzo Come l’aria, uscito in Italia per Voland nel 2012 nella traduzione di Roberta Gado.
Ha ottenuto riconoscimenti prestigiosi come il German Book Prize, lo Swiss Book Prize e il Premio Schiller ZBK.
L’adattamento teatrale di Soldato Tartaruga, a opera della stessa scrittrice, è stato portato in scena a Zurigo con il titolo Soldat Kertész!, riscuotendo grande successo di pubblico e critica.
Oltre che scrittrice, Melinda Nadj Abonji è autrice teatrale, cantante e musicista.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.250 kg
Dimensioni 13 × 18 × 1.3 cm
PAGINE

200

ISBN

9788899911935

COLLANA

VIE

EDIZIONE

2021