Rovereto
19 Sep, Thursday
17° C
TOP
Image Alt

Libri

STATO DI EMERGENZA. VIAGGI IN UN MONDO INQUIETO, Navid Kermani

18,00

«Intenso, vivace, emozionante, personale» WESTDEUTSCHE ALLGEMEINE ZEITUNG

 

Un grande affresco del mondo osservato da punti di vista insoliti. Un narratore intelligente e un viaggiatore acuto.

Dal Cairo al Cairo passando per il subcontinente indiano, il Pakistan, l’Afghanistan, l’Iran, l’Iraq e il Mediterraneo orientale tra Siria, Palestina e Israele.
Undici viaggi che ci fanno conoscere un grande reporter e una delle voci più equilibrate e illuminanti del nostro continente.

 

Traduzione dal tedesco Fabio Cremonesi

25 disponibili (ordinabile)

Info

Descrizione

«Intenso, vivace, emozionante, personale» WESTDEUTSCHE ALLGEMEINE ZEITUNG

 

Un grande affresco del mondo osservato da punti di vista insoliti. Un narratore intelligente e un viaggiatore acuto.

Dal Cairo al Cairo passando per il subcontinente indiano, il Pakistan, l’Afghanistan, l’Iran, l’Iraq e il Mediterraneo orientale tra Siria, Palestina e Israele. 
Undici viaggi che ci fanno conoscere un grande reporter e una delle voci più equilibrate e illuminanti del nostro continente.

Quella proposta da Kermani è una sintesi di grande spessore culturale e umano di un mondo in tensione, praticamente sconosciuto ai più. Una ricca e complessa rete di situazioni, società, aspirazioni, movimenti, economie e relazioni che hanno segnato il passato, si proiettano nel futuro e oggi vivono sotto l’orizzonte del nostro sguardo poco attento.
Eccolo raccontare il Kashmir tra bellezze naturali, guerra latente e fuga di etnie, eccolo tra i sufi del Pakistan o nell’India piena di contraddizioni con una crescita economica vertiginosa cui fanno da contraltare le richieste di giustizia dei senzaterra e il montare dell’intolleranza religiosa verso le minoranze cristiane e musulmane.
Viaggi e incontri che toccano anche l’Iraq o la Teheran della rivolta del 2009 e giungono fino a Lampedusa.
Lo sguardo acuto di Kermani, la sua compassione, la sua grande conoscenza del mondo islamico e della cultura occidentale, del misticismo e delle connessioni storiche tra popoli e civiltà solo apparentemente lontane, così come la qualità letteraria della sua scrittura lo rendono una delle voci più autorevoli e utili di questo periodo storico.
Un libro per comprendere l’oggi e per viaggiare nel mondo.

Navid Kermani è nato da genitori iraniani nella città tedesca di Siegen, il 27 novembre 1967. Già all’età di 15 anni, ha iniziato a scrivere per il giornale locale «Westfälische Rundschau»…
Dal 2000 al 2003, Kermani è stato Long Term Fellow al prestigioso Wissenschaftskolleg di Berlino.
Oltre alla sua attività letteraria, Kermani ha pubblicato reportage giornalistici e articoli di fondo per i quotidiani tedeschi e la rivista «Spiegel». Dal 2006 al 2009, ha partecipato alla prima Conferenza islamica tedesca ed è stato il primo rappresentante della seconda generazione di immigrati in Germania a diventare membro dell’Accademia tedesca per la lingua e la poesia. Nel 2008, è stato fellow a Villa Massimo di Roma. Nel 2010 Kermani ha tenuto un ciclo delle prestigiose Lezioni di Francoforte sulla poetica. Quindi è stato visiting professor di Studi islamici presso l’Università di Francoforte (2013) e visiting professor di Letteratura tedesca al Dartmouth College (USA, 2014).  La sua ricerca accademica si concentra sulla mistica islamica e il Corano ma i campi di interesse e professionali di Kermani si allargano al reportage dedicati a regioni in guerra e in crisi. Le sue conferenze pubbliche affrontano spesso il rapporto tra la fede religiosa, la cultura e la società, così come il rapporto tra Oriente e Occidente.
Dal 1988 vive a Colonia.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.3 kg
Dimensioni 13 × 21 × 2 cm
PAGINE

352

ISBN

9788899911133

COLLANA

Razione K

EDIZIONE

2019